BIANCO DE GENIO

“Vin de Genio” non è una novità ma un’usanza del passato. In tutte le famiglie di una volta, questo vino non mancava. La botte migliore, quella più amabile e profumata veniva tenuta da conto. Sapientemente vigilata perchè il suo contenuto sarebbe diventato un trionfo d’armonia. Quando la stagione e la luna erano ottimali veniva imbottigliato, con tutta  la sua struttura e i suoi preziosi fermenti; conservato poi nelle fresche cantine, vere e proprie dispense di sapori antichi: formaggi stagionati, salumi artigianali e vasetti d’ogni sorta. Qui il prezioso prodotto tascorreva un certo periodo in buona compagnia. Giunta l’occasione gioviale veniva stappato con gli amici e magari accompagnato dalle altre ghiottonerie. Questa bottiglia è stata dedicata ad  Eugenio, da cui prende il nome, padre dell’attuale titolare.